I pazienti in lista d’attesa per il trapianto sono costretti ad una quotidiana guerra tra la paura e la speranza, tra la vita e la morte. Paura dapprima del trapianto stesso, ed in seguito, con l’inevitabile evolvere della malattia, paura di non arrivare al trapianto stesso, che diventa, così, la speranza, l’unica, di battere la morte sul tempo e di tornare alla vita.

In questa guerra, solo il trapianto può far vincere la speranza, solo il trapianto può far vincere la vita! Diventa donatore!
Un giorno, ad averne bisogno potresti essere tu. E poi, quale miglior fine di quella che si trasforma in un nuovo inizio?

 

Francesca Boldreghini